I vigneti e la Cantina

I VIGNETI

 

I vigneti si estendono su di una collina che forma un grande anfiteatro naturale, sempre battuto dal sole.

 

Rendono facile il compito di produrre vini eccellenti, caratterizzati da eleganza e finezza:

  • La composizione dei terreni tufacei-calcarei

  • L'esposizione prevalentemente a sud-ovest

  • Il clima ottimale

  • Il sistema di allevamento a guyot con 4500 viti per ettaro

 

 

I VITIGNI

 

I vitigni storici e autoctoni sono:

Dolcetto, Barbera, Albarossa e Brachetto - i rossi

Cortese - il bianco.

I vitigni internazionali:

Cabernet Sauvignon , Merlot e Pinot Noir - i rossi

Chardonnay - il bianco.

Da sempre ci atteniamo ad un grande principio: il grande vino nasce nella vigna, ed è ad essa che vanno dedicate in primo luogo le cure più attente e scrupolose. Mediante potature severe, ed anche diradamenti, se è necessario, la resa dei terreni viene letteralmente dimezzata. Si ottengono così vini con una forte struttura in grado di mantenersi per molti anni.

 

 

LA CANTINA

 

Nei giorni della Vendemmia, le uve sono trasportate in cantina, situata proprio in mezzo ai vigneti, immediatamente dopo la raccolta.

 

Le uve rosse vengono diraspate e pigiate contemporaneamente e il mosto è introdotto in vasche di acciaio per iniziare la fermentazione alcolica che avviene con il controllo della temperatura tra i 25°-28° gradi al massimo, per evitare arresti di fermentazione, per un periodo di 8/10 giorni.

E' il momento più importante, tutte le qualità potenziali di un vino sono nell'uva , è adesso che si riveleranno o scompariranno per sempre!

 

Le uve bianche, invece, vengono anche pressate prima della fermentazione che avviene ad una temperatura di 20/22 gradi per circa 3 settimane. Normalmente i vini bianchi hanno un affinamento breve in botti di acciaio. L'imbottigliamento è quasi sempre poco prima della primavera successiva alla vendemmia.

 

L'affinamento dei rossi è decisamente più complesso e, dopo la vinificazione ogni vino segue strade differenti.

Alcuni continuano l'affinamento in acciaio, altri in barrique per un periodo che varia a seconda della struttura del vino e il risultato che si vuole ottenere in bottiglia.

 

Clicca sulle immagini

per ingrandire

1/1